CAVA TRONZANO

CAVA CASCINA ALBA

La cava Cascina Alba è uno dei primi poli estrattivi di riferimento della regione.
Questo abito estrattivo, da sempre punto di riferimento nel settore degli aggregati e dei calcestruzzi,
negli ultimi anni ha intrapreso un intenso processo di rinnovamento degli impianti
che le ha consentito di raggiungere ambiziosi obiettivi negli ambiti strategici di:
TECNOLOGIA SICUREZZA E AMBIENTE.

ESTRAZIONE

L’escavazione degli aggregati avviene prevalentemente sotto falda grazie a una draga Rhor, leader mondiale del settore.
Questo impianto garantisce l’estrazione di 200 metri cubi-ora e può usufruire di tutte le più avanzate tecnologie.
Gestito da un software dedicato, l’impianto svolge l’intero processo di escavazione in automatico e fornisce una dettagliata cartografia
di scavo.

SELEZIONE

Lo studio e la progettazione, realizzata da un team di ingegneri specializzati, rendono il nuovo impianto un esemplare unico,
studiato ad hoc per la composizione degli aggregati presenti nella cava.
Questo garantisce macinatura, selezione e lavaggio di altissima precisione e un prodotto finito di qualità garantita.
11 pezzature prodotte

RITIRO DEMOLIZIONI

L’impianto è dotato di un’area autorizzata al ritiro delle demolizioni e al loro successivo riciclo
Codici cer ritirati:
101 311 Rifiuti della produzione di materiali composti a base di cemento
170 101 Cemento
170 102 Mattoni
170 103 Mattonelle e ceramiche
170 107 Miscugli di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche.
170 802 Materiali da costruzione a base di gesso
170 904 Rifiuti misti dall’attività di costruzione e demolizione
200 301 Rifiuti urbani derivanti dalla scopatura delle strade

RAGGIO D'AZIONE